Radio WOW

Siete pronti a fare #WOW

Current track

Title

Artist

Background

George, Charlotte e Louis di Cambridge, un applauso a chi è in prima linea contro il coronavirus

Postato da il 26 Marzo 2020

Nei giorni più difficili per la royal family britannica, tra le voci (smentite) di una presunta morte del principe Filippo, la regina chiusa a Windsor per l’emergenza Coronavirus, il principe Carlo risultato positivo, ed Harry, in Canada, stretto dall’angoscia, a strappare un sorriso hanno pensato quelli che al momento hanno più responsabilità a casa Windsor, Kate Middleton e William d’Inghilterra, pubblicando sui loro profili ufficiali un video che ritrae i tre figli impegnati ad applaudire tutti coloro che in questo momento sono in prima linea nella lotta all’epidemia.

George, Charlotte, e Louis sorridono e battono le mani, gli occhi fissi all’obiettivo, solo il più piccolo, in mezzo ai fratelli maggiori, guarda prima l’uno e poi l’altra, punti di riferimento certi, non solo nei giochi. Alla fine, una risata sonora, quella di Charlotte, da sempre la più gioiosa. «A tutti i dottori, le infermiere, gli assistenti, i medici di base, i farmacisti, i volontari e a tutto il personale del Servizio sanitario nazionale che sta lavorando instancabilmente per aiutare chi è affetto da Covid-19», il messaggio di vicinanza dei duchi, che solo pochi giorni fa avevano visitato un ospedale londinese.

Un messaggio collettivo, che ha coinvolto anche i duchi di Wessex, con i figli Louise e James, ma non solo: nelle scorse ore molti britannici si sono trovati ad applaudire l’operato degli operatori sanitari, compreso il premier Boris Johnson, che sulle prime aveva puntato sull’immunità di gregge e che poi si è convertito al cosiddetto «modello Italia». Una decisione inevitabile, anche perché la situazione, in tutto il Regno Unito, è precipitata in fretta. Oggi le strade di Londra sono deserte, come quelle della maggior parte delle città del mondo. Nella notte, poi, la città si è accesa di blu, proprio in onore di chi è in prima linea contro la pandemia.

I Cambridge, dal canto loro, hanno lasciato Kensington Palace e si sono spostati nella loro residenza di campagna, ad Anmer Hall, anche considerando il fatto che la scuola dei principini è chiusa dallo scorso 20 marzo, come comunicato in una nota ufficiale. «Il programma verrà insegnato attraverso piattaforme di apprendimento online, abbiamo chiesto ai genitori di tenere i figli a casa e accedere con loro alle lezioni attraverso questo sistema. Ciò garantirà che i bambini abbiano una continuità di apprendimento pur non frequentando fisicamente l’istituto», avevano fatto sapere dalla Thomas’s Battersea.

Così George, 6 anni, e Charlotte, 4, studiano a casa, mentre per Louis, ancora troppo piccolo, nulla è cambiato. Ci sarà tempo per tornare alla vita di prima. Ora è il momento di restare uniti. E il messaggio, arrivato alla fine di un’altra giornata difficile per Londra (e non solo) ha strappato un sorriso a molti.




L’articolo originale George, Charlotte e Louis di Cambridge, un applauso a chi è in prima linea contro il coronavirus lo potete trovare al seguente Link


Open chat