Radio WOW

Siete pronti a fare #WOW

Current track

Title

Artist

Background

Chi è Lamine Yamal, la nuova stella del calcio

Postato da il 10 Luglio 2024

C’è una legge, in Germania, che gli proibisce di stare in campo oltre le 23. Una normativa sul lavoro dei minorenni secondo cui, entro quell’ora, deve aver completato tutte le attività relative al match, doccia compresa. Ancor prima della fatidica mezzanotte di Cenerentola. No, il pallone non si trasforma in zucca, eppure la magia di Lamine Yamal parte proprio dagli scarpini, con cui incanta i tifosi e sui quali è scritta la sua storia.

Vi è ricamata infatti la bandiera della Spagna, dove è nato e cresciuto, poi quella della Guinea Equatoriale, paese di nascita di mamma Ebana, e quella del Marocco, omaggio alla terra di papà Mounir. I suoi genitori, infatti, sono migrati in Europa tanti anni fa in cerca di fortuna e si sono fermati a Barcellona. O meglio, a Rocafonda, 30 chilometri dalla metropoli catalana, un quartiere difficile ma al quale Lamine è legatissimo.

Instagram content

This content can also be viewed on the site it originates from.

Tanto da mimarne le ultime tre cifre del codice postale ogni volta che realizza un gol: 304. Lì prende vita la sua storia, dal barrio Matarò, dove il suo ritratto sorridente illumina il panificio di famiglia. Una storia di talento precoce, di record, di occhi addosso, che in un martedì di luglio ha ufficialmente inaugurato un nuovo capitolo. Una nuova pagina per lui, ma anche per il calcio, che ha alzato il sipario sul fenomeno del domani.

Insieme a Calvè, celebre brand della multinazionale Unilever e Official BBQ Partner di UEFA Euro 2024, siamo andati a Monaco di Baviera per la semifinale tra Spagna e Francia e abbiamo assistito alla prodezza del gioiellino 16enne (ne compirà 17 tra pochi giorni). Prodotto del vivaio del Barcellona, era già il più giovane calciatore ad aver debuttato con i blaugrana e con la Nazionale, adesso è anche il più giovane a segnare in un Europeo.

Uno scatto di Yamal durante la semifinale di EURO 2024, dove Calvé è Official BBQ Partner. D’altronde l’iconico brand, attraverso una ricerca Ipsos, ha raccontato come il barbecue riunisca l’umanità attorno al fuoco fin dalla notte dei tempi

Marco Iacobucci/IPA Sport / ipa-agency.net

Se consideriamo pure i Mondiali, batte persino Pelé, che era l’unico nella storia ad aver siglato un gol in un grande torneo internazionale da non ancora maggiorenne. D’altronde Lamine è abituato ad essere accostato alle leggende: quando aveva appena 6 mesi, caso ha voluto che venisse selezionato – insieme ovviamente ai suoi genitori – per una campagna dell’UNICEF promossa dai calciatori del Barcellona, con annesso calendario fotografico.

Scatti che, negli ultimi giorni, sono stati rispolverati dagli archivi, diventando subito virali. Il motivo? A prendersi cura del bebè, intento a farsi un bagnetto, c’è un sorridente Lionel Messi, all’epoca ventenne e non ancora consacrato, con asciugamano e paperella. Un’immagine dai contorni profetici perché immortala colui che di lì a pochi anni sarebbe diventato il più forte di tutti, segnando un’era, e colui che forse ne raccoglierà l’eredità.




L’articolo originale Chi è Lamine Yamal, la nuova stella del calcio lo potete trovare al seguente Link